12 Febbraio 2024

Al 31 gennaio 2024, l’offerta di contratti per l’acquisto di beni e servizi – da utilizzare attraverso l’adesione a Convenzioni, Accordi quadro, Contratti quadro – è pari a 21,4 mld/€.

Un’offerta di 76 iniziative, distribuita su quattro ambiti di spesa:

ICT – che include infrastrutture, licenze, dispositivi, servizi professionali e di supporto, servizi di sicurezza, servizi di telefonia e comunicazione – con un’offerta pari a 11,8 mld/€ (55%).

Energia, Utility e Building Management – che include carburanti, elettricità e gas, beni e servizi per gli immobili e servizi al territorio, per cui sono disponibili contratti per 7,7 mld/€ (36%).

Beni e Servizi – che include diverse merceologie, tra cui quelle del settore veicoli, mobilità e trasporti e quello della ristorazione e buoni pasto – con un’offerta pari a 1,4 mld/€ (7%).

Sanità – che include apparecchiature elettromedicali, dispositivi, farmaci e servizi sanitari – per cui sono disponibili contratti per 0,5 mld/€ (2%).

Fra i contratti attivi, 43 – per un valore disponibile di 9,4 mld/€ – possono essere utilizzati anche per gli acquisti funzionali ai progetti PNRR/PNC, avendo recepito nella documentazione di gara o in fase post gara, i requisiti DNSH (Do No Significant Harm) in materia di impatto ambientale e quelli previsti dall’art. 47 del DL 77/2021 (tutela parità di genere).

L’offerta è destinata a crescere nei prossimi 6 mesi con una serie di iniziative in attivazione per un totale di circa 7,4 mld/€, di cui 4,6 mld/€ nel settore ICT, 1,2 mld/€ nel settore Energia e Building Management, 0,9 mld/€ nell’ambito Beni e Servizi e 0,7 mld/€ in ambito Sanità.

Per i dettagli su beni e servizi disponibili, Consip S.p.A. mette a disposizione la “mappa dell’offerta” e un report sulle iniziative e i lotti attivi, consultabili al link.