RITIRO DOCUMENTAZIONE DI GARA

La documentazione di gara potrà essere prelevata, esclusivamente, in formato elettronico. La stessa ha valenza ufficiale solo se firmata digitalmente; diversamente, essa ha una valenza meramente informativa.

I chiarimenti saranno, esclusivamente, pubblicati in formato elettronico, anche firmato digitalmente, sui siti indicati nel bando, tra cui il sito www.consip.it.

Per la lettura della documentazione firmata digitalmente è necessario dotarsi dell'apposito software per la verifica della firma digitale, rilasciato da uno dei certificatori iscritti all'Albo di cui all'art. 27, comma 3, Dpr 445/2000 e disponibile sul sito www.agid.gov.it.

 

COMMISSARI PER GARE DEL SETTORE SANITARIO

Consip pubblica un censimento per verificare la disponibilità di funzionari di Aziende sanitarie pubbliche a candidarsi al ruolo di commissari di gare per la stipula di Convenzioni / Accordi Quadro nel settore sanitario (dispositivi medici, apparecchiature di diagnostica, servizi).

I requisiti accademici e professionali di cui è richiesto il possesso sono indicati nell’Allegato A - Ricerca candidati al ruolo di Commissario esterno.

Per sottoporre la propria candidatura si invita a:

  • compilare l’Allegato A - Ricerca candidati al ruolo di Commissario esterno, debitamente compilato, contenente i dati personali del candidato e un’autodichiarazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, in merito al possesso dei requisiti accademici e professionali richiesti per la specifica iniziativa;
  • allegare il Curriculum Vitae, così come pubblicato nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito internet della propria Amministrazione o, qualora il CV non sia stato pubblicato dall’Amministrazione, reso sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazioni e dell’atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, dal quale dovranno risultare chiaramente (mediante descrizione dettagliata e con specifica indicazione dei periodi di espletamento delle attività svolte) i requisiti accademici e professionali richiesti per la specifica iniziativa e riportati nel suddetto Allegato A.
  • inviare la propria candidatura all’indirizzo e-mail censimento.commissari@postacert.consip.it.

I candidati in possesso dei requisiti richiesti saranno inseriti in appositi elenchi. Le candidature potranno essere utilizzate per un periodo di 12 mesi dalla data di sottoscrizione.

Le candidature pervenute possono, inoltre, essere utilizzate da Consip anche al fine di costituire commissioni di collaudo, nei casi di sopravvenuta “fuori produzione” ovvero nei casi di “evoluzione tecnologica” dei prodotti offerti in corso di esecuzione contrattuale.

Si evidenzia che, al fine di essere inseriti negli appositi elenchi, i funzionari di Aziende sanitarie pubbliche che hanno già inviato la propria candidatura devono nuovamente inviare la documentazione richiesta, debitamente compilata e sottoscritta.

 

Documenti
Censimento Commissari esterni sanità - firmato digitalmente (pdf 481 kb)
Censimento Commissari esterni sanità - non firmato digitamente (pdf 116 kb)
Allegato A - Ricerca candidati al ruolo di Commissario esterno (p7m 114 kb)
Allegato A - Ricerca candidati al ruolo di Commissario esterno (xls 111 kb)

 

 

INCARICHI PROFESSIONALI ESTERNI PER GARE DEL SETTORE SANITARIO

Consip pubblica un censimento per verificare la disponibilità di funzionari di Aziende sanitarie pubbliche a candidarsi per ricoprire incarichi professionali esterni per la stipula di Convenzioni / Accordi Quadro nel settore sanitario (dispositivi medici, apparecchiature di diagnostica per immagini, dialisi extracorporea).

I requisiti accademici e professionali di cui è richiesto il possesso sono indicati nell’Allegato A - Manifestazione d’interesse al ruolo di esperto.

Per sottoporre la propria candidatura si invita a:

  • compilare l’Allegato A – Manifestazione d’interesse al ruolo di esperto, contenente i dati personali del candidato e un’autodichiarazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, in merito al possesso dei requisiti accademici e professionali richiesti per lo specifico ambito di competenza;
  • allegare il Curriculum Vitae, reso sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazioni e dell’atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, dal quale dovranno risultare chiaramente (mediante descrizione dettagliata e con specifica indicazione dei periodi di espletamento delle attività svolte) i requisiti accademici e professionali richiesti per lo specifico ambito di competenza e riportati nel suddetto Allegato A;
  • compilare le Condizioni generali, contenente i dati personali del candidato. Qualora insorgano in capo ai professionisti situazioni d’incompatibilità o di conflitto d’interessi, anche solo potenziale nei confronti di Consip, questi sono tenuti a darne tempestiva comunicazione;
  • inviare la propria candidatura all’indirizzo e-mail censimento.professionisti@consip.it.

I candidati in possesso dei requisiti richiesti saranno inseriti in appositi elenchi. Le candidature potranno essere utilizzate per un periodo di 24 mesi dalla data di sottoscrizione.

 

Documenti
Censimento incarichi professionali settore sanitario - firmato digitalmente (p7m 141 kb)
Censimento incarichi professionali settore sanitario - non firmato digitalmente (pdf 138 kb)
Allegato A - manifestazione d'interesse - firmato digitalmente (p7m 48 kb)
Allegato A - manifestazione d'interesse - non firmato digitalmente (xslx 48 kb)
Condizioni generali - firmato digitalmente (p7m 132 kb)
Condizioni generali - non firmato digitalmente (p7m 130 kb)

 

BACHECA INFORMATIVA SUBAPPALTO 

Di seguito sono riportate informazioni e standard documentali, per agevolare le imprese nella richiesta di autorizzazione al subappalto ex D.Lgs. n.163 del 12 aprile 2006 ed ex D.Lgs n.50 del 18 aprile 2016. 

 

Documenti per il rilascio della autorizzazione al subappalto ex D.Lgs. n.163 del 12.04.2006
Procedura per la richiesta di autorizzazione al subappalto (doc - 63 kb)
Allegato 1 (doc - 39 kb)
Allegato 2 (doc - 90 kb)
Allegato 2 bis (doc - 64 kb)
Allegato 3 (doc - 33 kb)
Allegato 4 (doc - 33 kb)
Allegato 5 (doc - 28 kb)

 

Documenti per il rilascio della autorizzazione al subappalto ex D.Lgs. n.50 del 18.04.2016
Procedura per la richiesta di autorizzazione al subappalto (doc - 64 kb)
Allegato 1 (doc - 40 kb)
Allegato 2 (doc - 84 kb)
Allegato 2 Nominativi art.80 (xlsx - 10 kb)
Allegato 3 (doc - 35 kb)
Allegato 4 (doc - 33 kb)
Allegato 5 (doc - 31 kb)

 

Subaffidamenti ex D.Lgs. n.163 del 12.04.2006
Dichiarazione di subaffidamento (doc - 43 kb)

 

BACHECA ACCESSI AGLI ATTI

Al fine di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa è riconosciuto a chiunque vi abbia interesse, per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti, il diritto di accesso ai documenti amministrativi detenuti da Consip.

Per “diritto di accesso” si intende il diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.

Per “documento amministrativo” si intende ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni, detenuti dalla Consip.

Il procedimento di accesso deve essere concluso entro 30 giorni dal ricevimento della relativa richiesta, fatta salva la sospensione del termine in caso di richiesta incompleta o irregolare.

Per l’eventuale presentazione di istanze di accesso agli atti nell’ambito del Sistema dell’e-Procurement, si informano i Fornitori ed, in generale, gli aventi diritto, di inoltrare apposita richiesta al Soggetto Aggiudicatore competente, così come prescritto dall’art. 31 delle Regole del Sistema di e-Procurement che governano il funzionamento del MePA, visibili e consultabili al seguente link: www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/programma_comeFunziona.html

 

 

INFORMAZIONI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Codice Univoco Ufficio Consip

In ottemperanza al decreto ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, Consip Spa dal 31 marzo 2015 non può più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica, secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del decreto stesso. Pertanto, con riferimento ai contratti in essere con Consip, nonché per eventuali futuri rapporti contrattuali, si comunica il Codice IPA che dovrà essere indicato in via obbligatoria nelle fatture elettroniche con data di emissione successiva al 30 marzo 2015.

  • Codice univoco ufficio: UFC4IQ

Ai soli fini della liquidazione delle fatture del fornitore, laddove il contratto preveda il ricorso al subappalto/subaffidamento, occorre segnalare in ogni fattura l’utilizzo o meno dello stesso e, in caso affermativo, compilare il format "Durc" per la richiesta di regolarità contributiva del subappaltatore/subaffidatario -  da allegare in formato pdf/A ad ogni fattura elettronica

Documenti
Singola Fattura - Dati relativi a subappaltatore/subaffidatario

 

Al fine di agevolare i fornitori nella corretta compilazione della fattura elettronica si riportano di seguito i suggerimenti per la sua corretta compilazione, come da indicazioni presenti nel sito www.fatturapa.gov.it e nell’allegato A del DM 55/2013

 

Comunicazione relativa all’applicazione dell'art. 1, comma 1, lett. a), D.L. 24 aprile 2017, n. 50

L'art. 1, comma 1, lett. a), D.L. 24 aprile 2017, n. 50, pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 24 aprile 2017, è intervenuto a modificare l’art. 17 ter, comma 1 del D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633. A seguito della citata modifica normativa, la Consip Spa rientra tra le pubbliche amministrazioni soggette all’applicazione del meccanismo dello split payment. Ai sensi dell'art. 1, comma 4, del medesimo D.L. n. 50/2017, tale disposizione si applica alle operazioni per le quali è emessa fattura a partire dal 1° luglio 2017.

Si ricorda, pertanto, che, all’interno della fattura elettronica, nella sezione relativa ai “Dati di riepilogo per aliquota IVA e natura”, l’esigibilità IVA deve recare la dicitura “S (scissione dei pagamenti)” invece di “I” (esigibilità immediata). Le fatture dei professionisti che operano con le pubbliche amministrazioni, con le fondazioni e società controllate e le loro controllate, nonché con le società quotate al FITSE MIB sono esclusi dal 14 luglio 2018 (giorno successivo a quello di pubblicazione in Gazzetta del decreto 87/2018, cd. decreto Dignità) dal meccanismo di riscossione dell’Iva dello Split payment.